Il Metodo Feldenkrais

Il Metodo Feldenkrais
Approfondimenti

Il Metodo Feldenkrais® è un sistema educativo che utilizza il movimento come strumento di consapevolezza di sé e che agisce sulla relazione tra scheletro, muscolatura, sistema nervoso e ambiente.
Mentre spesso si percepisce il proprio corpo solo nel momento in cui “qualcosa non va” - focalizzandosi quindi sul dolore - con il Metodo Feldenkrais® si re-impara ad ascoltare il corpo spostando l’attenzione su ciò che risulta facile e piacevole.

L’accento non è posto sul movimento specifico, ma su come ognuno dirige sé stesso nel compierlo: indagando sul processo d'azione e sperimentando diversi modi di muoversi, l’allievo diviene consapevole del percorso intrapreso, trovando il proprio ritmo di apprendimento.
Il sistema nervoso è così in grado di percepire i molteplici aspetti degli schemi motori utilizzati e di eliminare gradualmente quelli disturbanti, parassitari e superflui.

Riducendo lo stress emotivo e fisico, l'allievo apprende un modo di muoversi più efficiente, piacevole e armonioso e diviene maggiormente in grado di utilizzare pienamente le proprie risorse, riducendo il dispendio di energie.

Nel Metodo Feldenkrais® si impara ad imparare: spostando l'attenzione sui mezzi di conseguimento anziché sul bisogno di riuscire, il processo di apprendimento diviene più facile, semplice e veloce.

Breve bibliografia di Moshe Feldenkrais

  • Il caso di Nora, Ed. Astrolabio, Roma 1996 [The case of Nora: body awareness as healing therapy, 1993]
  • Conoscersi attraverso il movimento, Celuc Libric, Milano 1978[Awareness Through Movement: health exercises for personal growth, 1972]
  • L'io potente, Ed. Astrolabio, Roma 2007[The Potent Self: a study of Spontaneity and Compulsion, 1985]
  • Il corpo e il comportamento maturo, Ed. Astrolabio, Roma 1996[The case of Nora: body awareness as healing therapy, 1993]
  • Le basi del metodo per la consapevolezza dei processi psicomotori, Ed. Astrolabio, 1991[Body and Mature Behaviour, 1949]

Web

L'ideatore del Metodo Feldenkrais®

Moshe Feldenkrais (1904 - 1984)
Solo ciò che si può fare con facilità e piacere può diventare una abitudine ed essere di costante utilità - Moshe Feldenkrais

Laureatosi in ingegneria nel 1928 a Parigi, collabora come ricercatore alla Sorbona nel laboratorio di Frédéric Joliot-Curie. Diviene poi allievo di Jigoro Kano e ottiene nel 1936 la prima cintura nera di judo in Europa. Moshe inizia così la sua ricerca sul corpo e il movimento partendo dalle arti marziali e dalla sua formazione scientifica e studia come rendere più efficace, potente ed economica l'azione. In Inghilterra si arruola come ufficiale scientifico della marina e, terminata la guerra, torna in Israele, dove si dedica a tempo pieno all'attività di educatore somatico. Nel 1949 espone per la prima volta il suo metodo nel rivoluzionario libro "Il corpo e il comportamento maturo", dedicandosi poi all'insegnamento in Israele, Europa e Stati Uniti.

Il Metodo Feldenkrais
Approfondimenti

Il Metodo Feldenkrais® è un sistema educativo che utilizza il movimento come strumento di consapevolezza di sé e che agisce sulla relazione tra scheletro, muscolatura, sistema nervoso e ambiente.
Mentre spesso si percepisce il proprio corpo solo nel momento in cui “qualcosa non va” - focalizzandosi quindi sul dolore - con il Metodo Feldenkrais® si re-impara ad ascoltare il corpo spostando l’attenzione su ciò che risulta facile e piacevole.

L’accento non è posto sul movimento specifico, ma su come ognuno dirige sé stesso nel compierlo: indagando sul processo d'azione e sperimentando diversi modi di muoversi, l’allievo diviene consapevole del percorso intrapreso, trovando il proprio ritmo di apprendimento.
Il sistema nervoso è così in grado di percepire i molteplici aspetti degli schemi motori utilizzati e di eliminare gradualmente quelli disturbanti, parassitari e superflui.

Riducendo lo stress emotivo e fisico, l'allievo apprende un modo di muoversi più efficiente, piacevole e armonioso e diviene maggiormente in grado di utilizzare pienamente le proprie risorse, riducendo il dispendio di energie.

Nel Metodo Feldenkrais® si impara ad imparare: spostando l'attenzione sui mezzi di conseguimento anziché sul bisogno di riuscire, il processo di apprendimento diviene più facile, semplice e veloce.

Breve bibliografia di Moshe Feldenkrais

  • Il caso di Nora, Ed. Astrolabio, Roma 1996 [The case of Nora: body awareness as healing therapy, 1993]
  • Conoscersi attraverso il movimento, Celuc Libric, Milano 1978[Awareness Through Movement: health exercises for personal growth, 1972]
  • L'io potente, Ed. Astrolabio, Roma 2007[The Potent Self: a study of Spontaneity and Compulsion, 1985]
  • Il corpo e il comportamento maturo, Ed. Astrolabio, Roma 1996[The case of Nora: body awareness as healing therapy, 1993]
  • Le basi del metodo per la consapevolezza dei processi psicomotori, Ed. Astrolabio, 1991[Body and Mature Behaviour, 1949]

Web

L'ideatore del Metodo Feldenkrais®

Moshe Feldenkrais (1904 - 1984)
Solo ciò che si può fare con facilità e piacere può diventare una abitudine ed essere di costante utilità - Moshe Feldenkrais

Laureatosi in ingegneria nel 1928 a Parigi, collabora come ricercatore alla Sorbona nel laboratorio di Frédéric Joliot-Curie. Diviene poi allievo di Jigoro Kano e ottiene nel 1936 la prima cintura nera di judo in Europa. Moshe inizia così la sua ricerca sul corpo e il movimento partendo dalle arti marziali e dalla sua formazione scientifica e studia come rendere più efficace, potente ed economica l'azione. In Inghilterra si arruola come ufficiale scientifico della marina e, terminata la guerra, torna in Israele, dove si dedica a tempo pieno all'attività di educatore somatico. Nel 1949 espone per la prima volta il suo metodo nel rivoluzionario libro "Il corpo e il comportamento maturo", dedicandosi poi all'insegnamento in Israele, Europa e Stati Uniti.

Luna Pauselli - 2017 
all rights reserved - tutti i diritti riservati.
Note sulla privacy

contact: info@lunapauselli.it
mobile: 349 7376495
p.iva: 02700240217

Realizzazione grafica: zendesign.it
Fotografie: © MoniQue foto

Luna Pauselli